CULTURA D'AUTUNNO
Carpegna rende omaggio al Principe Guido Orazio di Carpegna Falconieri
Un evento nel centenario della scomparsa

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 CARPEGNA 5 dic 2019 / 12:30

Carpegna rende omaggio al principe Guido Orazio di Carpegna Falconieri (1840-1919), per il centenario della sua morte, con un evento pubblico in programma sabato mattina 7 dicembre 2019 alle ore 11 nell’Auditorium comunale nel contesto di “Cultura d’Autunno”.

Il professor Tommaso di Carpegna Falconieri Gabrielli, professore di Storia medievale all’Università di Urbino Carlo Bo e discendente dello stesso Principe, terrà una conferenza pubblica dal titolo “Cento anni fa, un padre per Carpegna: il principe Guido Orazio (1840-1919)”, con proiezione di testimonianze provenienti dall’archivio di famiglia. Alla conferenza – che verrà introdotta dai saluti del sindaco di Carpegna Mirco Ruggeri e dell’assessore alla Cultura Luca Pasquini – interverranno anche il senatore Francesco Verducci, l’onorevole Maurizio Cattoi, Loretta Bravi assessore a Istruzione, Famiglia e Lavoro della Regione Marche e Franca Mafalda Cecchini dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo di Macerata Feltria. Saranno presenti anche gli alunni della Scuola Secondaria di I° Grado di Carpegna intitolata proprio a “Guido Orazio Falconieri”.

Al termine della conferenza, una delegazione di studenti porterà un omaggio floreale al cimitero di Carpegna, sulla tomba del principe Guido Orazio di Carpegna Falconieri. L’evento rientra nel programma del festival “Cultura d’autunno 2019” promosso dagli assessorati alla Cultura e al Turismo in collaborazione con la Pro Loco di Carpegna. L’incontro è ad ingresso libero.

Il professor Tommaso di Carpegna Falconieri Gabrielli evidenzia che: “Il principe Guido di Carpegna Falconieri, che ci ha lasciato cento anni fa, è stato una personalità politica e culturale che ha dedicato la sua vita alla grande patria italiana e alla piccola patria che è il nostro Montefeltro. E’ stato commissario provvisorio di Roma, facente funzioni di sindaco nel 1870 e in seguito deputato, senatore e raffinato poeta. Il rapporto con Carpegna, improntato a stima, affetto e fiducia, è stato quello di un padre, come abbiamo potuto osservare nel libro “Celenza carissima” uscito alcuni anni fa, in cui abbiamo raccolto l’immenso scambio di lettere tra i carpegnoli e il principe durante la grande guerra. Ritengo che ricordarlo pubblicamente sia un doveroso atto di omaggio, importante per rinforzare, tra le vecchie e le nuove generazioni, quel profondo legame che passa attraverso la storia e la memoria”.

«Un’altra giornata di Cultura a Carpegna per ricordare, nel centenario della morte, un personaggio importante e molto amato dalla comunità di Carpegna, ricco di sensibilità, cultura e umanità, un uomo ed un politico di valore con incarichi di altissimo livello a Roma, che dà lustro a Carpegna e a tutto il Montefeltro – sottolinea l’assessore alla Cultura di Carpegna Luca Pasquini – Grazie al professor Tommaso di Carpegna Falconieri Gabrielli per la sua competenza e disponibilità. Ed è molto importante la presenza dei nostri alunni”. Il sindaco di Carpegna Mirco Ruggeri fa notare che “ricordando il principe Guido Orazio Falconieri, personaggio di prestigio e molto amato dai carpegnoli, si conclude il festival “Cultura d’autunno 2019”, articolato in quattro eventi culturali, tra i quali mi piace ricordare l’inaugurazione della nuova e grande biblioteca comunale, un importante servizio per Carpegna e il Montefeltro, a disposizione anche di tutti gli alunni».

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol