Calcio, 2ª Categoria A: fra la nebbia e la neve il Carpegna subisce la prima sconfitta del 2019 il Fermignano interrompe la miniserie di 5 risultati utili

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

CARPEGNA – FERMIGNANO 1-3

CARPEGNA (4-3-): RONCI, CRINELLI, BRACCALENTI, ROSATI (19’ st GIOVAGNOLI), PICCINI, MEDRI, LAURETTA (1’ st CAPUANI), MARCHINI (25’ st MAGISTRO), LONGHI, ROCCHI (40’ st RAMADANI), ERMANNI (30’ st DIOP). A disposizione:  SALUCCI, ARCHETTO. Allenatore: LAZZARINI S.

FERMIGNANO CALCIO: MONCERI, MARCHIONNI F., MARCHIONNI G., BARCA, RUCI, DE SANTIS (44’ st ZAZZERONI), NDOJ (50’ st JARJU), DI LORENZI, SCARSELLI (34’ st CORRIERI), PATRIGNANI (36’ st VASARI), SMACCHIA (49’ st GUIDI). A disposizione: LABATE, PASSERI, GUIDI. Allenatore: RIGHI.

Arbitro: sig. IACOMINO DI PESARO
Reti: 2’, 20’ pt e 48’ st SMACCHIA, 33’ st CAPUANI (rig.)


CARPEGNA – In una giornata pazza per quello che si è visto in campo e sotto l’aspetto atmosferico per l’alternanza fra la nebbia e la neve, la giovane formazione del Fermignano Calcio ha interrotto il periodo sereno del Carpegna rifilando ai biancoazzurri la prima sconfitta del 2019.

Autore protagonista Simone Smacchia, figlio dell’ex bomber cha ha vestito per anni anche la nostra maglia, che con una tripletta personale regala ai suoi il secondo successo di fila.

La gara per gli ospiti è iniziata subito in discesa quando dopo neanche due giri di orologio il n° 11 servito da Patrignani si è fatto trovare pronto difronte a Ronci e ha sparato la palla in rete. Dopo dieci minuti i padroni di casa potrebbero riportare il risultato in parità con il penalty concesso per l’atterramento di Ermanni ma Monceri battezza l’angolo giusto e riesce prima a respingere il rigore di Lauretta e poi a deviare in angolo il la ribattuta di Rocchi. A questo punto gli ospiti sfruttano l’imprecisione carpegnola per conquistare terreno e altri dieci minuti più tardi affondano il colpo per il doppio vantaggio in un’azione quasi fotocopia della premiata ditta Patrignani-Smacchia. Si va sul riposo sullo 0-2.

Nella ripresa gli ospiti sono più cauti a mantenere il vantaggio e cercano di chiudere ogni varco aspettando gli uomini carpegnoli, uscendo dalla propria area solo in contropiede. E gli uomini di mister Lazzarini, spinti dal proprio pubblico, ritrovano un po’ di fiducia che si era affievolita dopo l’errore dal dischetto. Dopo la mezz’ora riescono finalmente ad accorciare le distanze grazie ad un altro penalty, questa volta procurato dal neoentrato Diop e trasformato spiazzando il portiere da Capuani che fa ulteriormente riaccendere il pubblico del “Belfortini”. Nel quarto d’ora finale è un assedio nell’area fermignanese con il Carpegna che arriva più volte vicino al gol. A sfiorarlo anche il n° 1, abile ad inserirsi ed arrivare primo in un calcio d’angolo spedendo di testa non lontano dai pali del collega avversario. La salita in cattedra all’ultimo respiro di Ronci scatena il contropiede micidiale che permette a Smacchia di siglare il tris che chiude definitivamente l’incontro. Ottimo l’arbitraggio.

La prossima giornata vede il Carpegna impegnato per il primo derby dell’anno sul difficile campo del Real Altofoglia alle 14.30 di sabato 26 gennaio.

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol