#GattoNeroDay: Curiosità sulla giornata nazionale dedicata a questi ‘singolari’ mici

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Si dice che il gatto nero porti sfortuna! Guai se attraversa la strada, meglio cambiare direzione! Ma possibile che lo stesso gatto nero invece nei paesi anglosassoni porti fortuna e benessere?…

gatto-neroL’A.i.d.a.a., Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente ha istituito ormai da dieci anni il Gatto Nero Day, il 17 Novembre, per proteggere i gatti neri perseguitati negli anni e sacrificati ancora oggi per stupide pratiche di stregonerie, soprattutto nella notte di Halloween. Ogni anno pare siano circa 30.000 i gatti neri uccisi.

 

Origine della superstizione

Pare che la cattiva fama del gatto nero risalga ai tempi in cui si utilizzavano le carrozze. I gatti di notte attraversavano la strada rimanendo abbagliati dalla luce fioca della lampada della carrozza bloccandosi di colpo. Il cavallo vedendo soltanto i due occhi illuminati del gatto si spaventavano provocando incidenti. Da qui la credenza che il gatto nero sia indemoniato e considerato un animale satanico che spaventa persino i cavalli!

Secondo altri racconti popolari i gatti neri venivano utilizzati nelle stive delle navi dei pirati. Grazie al loro colore nero non si vedevano di notte al buio così la caccia ai topi poteva essere più fruttuosa. Quando le navi attraccavano alla terraferma i pirati scendevano per saccheggiare le città seguiti dai loro i gatti neri. La popolazione così quando scorgeva un gatto nero aveva il cattivo presagio dell’arrivo dei pirati e dell’imminente pericolo.

Nel Medioevo il gatto veniva perseguitato insieme alle streghe. Considerato simbolo del maligno era il visto come il tramite del male, ancor di più se di colore nero, associato da sempre alla morte. Papa Gregorio IX nel 1233 scrisse che qualora si fossero visti gatti neri arrampicarsi sui muri dell’inferno sarebbe stato il giorno del giudizio universale.

 

Gatto nero portafortuna

Il gatto nero non è sempre però stato considerato simbolo di sfortuna. Nell’Antica Roma infatti il gatto nero era simbolo positivo di buon auspicio tanto che quando ne moriva uno veniva bruciato e le sue ceneri cosparse sui campi per eliminare le erbe infestanti e portare così un buon raccolto.

Nei paesi anglosassoni, soprattutto in Galles e Cornovaglia, il gatto nero ha la sua rivincita. Infatti si dice che porti fortuna soprattutto alle donne sole. Il gatto nero porta novità positive, nuove conoscenze e futuri matrimoni.

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la tua pubblicità qui: commerciale@trcarpegna.net

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol