PROGRAMMA
VIDEO – Il neo presidente della Provincia PU Paolini illustra gli obiettivi del suo mandato

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 PESARO 14 dic 2018 / 15:12
[themoneytizer id=”22534-1″]

 

Sostenibilità ambientale, scuole sicure, piano straordinario per la viabilità, ma soprattutto grande sinergia con i Comuni del territorio per azioni che vedano lavorare insieme costa ed aree interne, città e piccoli comuni. Il tutto con un’attenzione particolare al biologico e alla riduzione dell’uso della plastica. Il neo presidente della Provincia di Pesaro e Urbino Giuseppe Paolini ha presentato al consiglio provinciale i principali obiettivi del suo mandato amministrativo.

Sostenibilità ambientale e nuova occupazione – «L’ambiente – ha evidenziato il neo presidente – è stato fino ad oggi sfruttato e mai visto come risorsa. Vorrei incentivare la nascita di cooperative giovanili per la manutenzione di tutto il patrimonio boschivo provinciale e demaniale, in collaborazione con altri enti, così come per interventi su alcuni tipi di coltivazioni, creando al tempo stesso un reddito per i giovani. Prevenire incendi, prevenire dissesti idrogeologici, vuol dire impedire che il problema di un territorio si riversi poi su altri». Rientra nella tutela dell’ambiente, e di conseguenza dei cittadini, anche la riduzione dell’uso della plastica. «Cercheremo accordi con Marche Multiservizi e Aset per iniziative volte a premiare quegli esercizi commerciali che abbasseranno il consumo di contenitori in plastica sostituendoli con erogatori alla spina. Bisogna invertire la tendenza: parlare di riuso, e non di usa e getta».

Scuole sicure – L’obiettivo del neo presidente della Provincia è proseguire la vasta opera di risanamento e adeguamento degli edifici scolastici (sia dal punto di vista sismico che alle norme di sicurezza) avviata dall’amministrazione Tagliolini, “che con pochi soldi a disposizione ha deciso di privilegiare le scuole, l’incolumità e la salute degli studenti”.

Si punterà anche all’innovazione, per offrire a studenti e personale scolastico ambienti sempre più sicuri, salubri, moderni e funzionali. “Guardo con attenzione alla struttura in legno del nuovo municipio di Gabicce, a impatto zero, bella e funzionale”.

Piano straordinario per la viabilità – La Provincia avrà a disposizione 14,5 milioni di euro in cinque anni (dal 2019 al 2023) riassegnati dallo Stato in questi ultimi mesi grazie anche al tramite dell’Upi. Verranno previsti interventi su tutto il territorio (compresi quelli sui ponti), dando soluzione anche a situazioni di frane e dissesti causati dalle emergenze maltempo.

Risparmio energetico e Agenda 2030 – L’azione amministrativa sarà sempre più orientata al risparmio energetico (negli edifici, scolastici e non, di proprietà dell’ente) e, nel ruolo di programmazione ed indirizzo svolto attraverso Ata rifiuti, all’innalzamento delle già ottime percentuali di raccolta differenziata nel territorio provinciale. Il tutto all’interno di un nuovo modello gestionale verso un’economia circolare, recuperando materie prime dai rifiuti per riutilizzarle più volte.

Sinergie con i Comuni e le altre istituzioni – Obiettivo della Provincia “Casa dei Comuni” sarà sempre più progettare e lavorare per i Comuni, attraverso un potenziamento dei servizi, facendosi interprete delle istanze dei territori. Importante sarà anche un rapporto più stretto con le altre Province, specie quelle limitrofe e con la Regione.

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la tua pubblicità qui: commerciale@trcarpegna.net

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol