GSSE
Montenegro 2019: Un argento e due bronzi nella prima giornata di gare per San Marino

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tre medaglie nella prima giornata dei Giochi dei Piccoli Stati in Montenegro: si tratta dell’argento di Arianna Valloni negli 800 stile libero, cha ha migliorato il piazzamento ottenuto due anni fa a San Marino, quando chiuse terza,  e dei bronzi conquistati da Paolo Persoglia (judo, categoria -90 kg) e Loris Bianchi (nuoto, 1500 stile libero), quest’ultimo alla sua prima esperienza ai Giochi dei Piccoli Stati.
Di seguito il resoconto degli atleti sammarinesi impegnati nei vari sport (nel prossimo report tennistavolo e nuoto).

 

JUDO

La prima medaglia sammarinese ai Giochi dei Piccoli Stati d’Europa in  Montenegro è arrivata nel judo categoria 90 Kg da Paolo Persoglia che ha  risposto con una prova di forza e orgoglio all’attacco febbrile che ieri  sera l’ha costretto a rinunciare alla cerimonia di apertura a Budva dove  era atteso come portabandiera della delegazione. La sua giornata sul  tatami di Cetinje è cominciata battendo in scioltezza l’andorrano Nsir  Marquillo, poi ai quarti di finale le debilitate condizioni fisiche si  sono fatte sentire contro l’islandese Blondal che ha avuto la meglio.  Entrato in lizza per il terzo posto, ha superato dapprima  lussemburghese Kunnert per prendersi la medaglia contro il monegasco  Grinda in una sfida senza problemi ottenendo subito wazari (un punto  tecnico) e quindi l’ippon che ha chiuso in anticipo il match. “Si poteva  puntare a qualcosa di più importante – ha detto Persoglia -, sono  comunque felice del fatto che sia la prima medaglia della delegazione  visto che purtroppo ho saltato la cerimonia di apertura. La febbre può  capitare a tutti. Mi auguro che sia un punto di partenza per chi verrà  dopo e potrà fare quanto di meglio”.

 

NUOTO

Il nuoto porta a casa due medaglie nella prima giornata dei Giochi dei Piccoli Stati, sotto gli occhi dei Capitani Reggenti Nicola Selva e Michele Muratori. C’è lo splendido argento di Arianna Valloni, che negli 800 stile libero realizza la sua miglior prova stagionale (8’54’’84, poco sopra il suo personal best) e migliora il piazzamento ottenuto a San Marino due anni fa (allora fu bronzo) e c’è l’altrettanto splendido bronzo di Loris Bianchi nei 1500 stile libero. Una gara bellissima la sua, che lo ha visto abbassare il suo miglior tempo di ben 16 secondi.

“Sono soddisfatto – ha commentato a fine gara – , spero che questo risultato mi dia la carica giusta per fare buoni risultati anche nelle prossime gare. E’ un obiettivo che volevo raggiungere, ci tenevo molto, e sono contento di averlo raggiunto con un tempo veramente buono. Non era facile, le condizioni atmosferiche non erano ottimali, ma è andata bene. Dedico questo risultato a mio padre, che è il mio tifoso numero uno”.

“Una medaglia che ripaga dei tanti sacrifici fatti – commenta Arianna Valloni -. Ringrazio la mia famiglia, che mi sopporta, i miei amici e il mio allenatore. C’era tanta voglia di arrivare a medaglia e confermare quello che avevo fatto a San Marino. Sono riuscita anche a migliorarlo, sono davvero felicissima”.
Nella gara degli 800 metri stile libero femminili era impegnata anche Beatrice Santi, la più giovane della delegazione con i suoi soli 14 anni. Il suo esordio ai Giochi è positivo: per lei un tempo di 9’21’’91, appena sopra al suo personale.
Ottima anche la prestazione di Chiara Carabini, che fermando il cronometro a 2’22’81 nei 200 farfalla si è migliorata di quasi due secondi e ha chiuso a meno di un secondo dal podio.
Quatto i titani al via dei 100 metri stile libero: nella gara femminile Elisa Bernardi ha chiuso a 59’’80, in linea con il suo personale eSara Lettoli a 1’00’73, miglior tempo stagionale; nella gara maschile Gian Luca Pasolini ha fermato il cronometro a 54’’96 e Raffaele Tamagnini a 56’’93.
Lontane dalle medaglie le due staffette 4X100 stile libero.

TENNIS 

E’ stato Stefano Galvani, al suo ritorno ai Giochi dei Piccoli Stati dopo due edizioni di assenza, il primo della delegazione biancazzurra a rompere il ghiaccio. Buona la prima per l’esperto tennista biancazzurro, che ha affrontato la testa di serie numero 4 del tabellone, l’atleta del Liechtenstein Leuch Vital Flurin, superandolo senza storia. Doppio 6-1 per Stefano Galvani, che ha interpretato bene la partita, dimostrando di essere in condizioni ottimali.

E’ stata interrotta per pioggia, invece, la partita che vedeva Marco De Rossi opposto al cipriota Stefanos Savva. Dopo svariati rinvii, alle 16 i due tennisti sono scesi in campo, ma le precipitazioni abbondanti hanno costretto a sospendere il match sul risultato di due game in favore di Marco De Rossi. Tempo permettendo si riprenderà domani alle 10 da dove si è interrotto; resta da capire se il programma subirà variazioni.

 

VOLLEY FEMMINILE

Esordio positivo anche per le ragazze del volley allenate da Loris Polo, che si sono imposte con un netto 3-0 sul Lussemburgo, nel match giocato all’ora di pranzo (25/20 25/21 25/21 i parziali).
Primo set ben interpretato dalle titane, che hanno contenuto bene le due attaccanti lussemburghesi e hanno giocato in maniera ordinata sia in ricezione che nelle varie coperture.
Nel secondo set le sammarinesi si sono disunite, sia in fase di ricezione che di ricostruzione, commettendo diversi errori in battuta e risultando poco incisive. Poi alcuni errori delle lussemburghesi spianano la strada alla rimonta delle biancazzurre, che si rimettono in carreggiata e portano a casa la frazione di gioco. Terzo set dal copione più meno identico, con le lussemburghesi avanti due volte e due volte riprese dalle titane. Al momento topico di entrambi i set le ragazze di Loris Polo sono riuscite a trovare il punto e a costringere le avversarie a giocare male, portando a casa, seppure non senza fatica, il risultato pieno.
Domani le biancazzurre sono attese dall’Islanda, oggi sconfitta 3-0 da Cipro.

 

BEACH VOLLEY

Inizia con una sconfitta contro la coppia del Liechtenstein Manuel Gahr/Maximilian Von Deichmann l’avventura di Matteo Zonzini e Paolo Paganelli nel girone eliminatorio del torneo di beach volley.  I due beachers sammarinesi hanno ceduto in tre set agli avversari  (21/14 18/21 15/6), mostrando cose interessanti nel secondo, dopo aver perso il primo con un divario piuttosto netto. Nel decisivo tie-break i due sammarinesi faticano ad entrare in partita e per la coppia del Liechtenstein diventa piuttosto facile portare a casa i primi due punti.
Domani sfida contro Cipro.

 

TENNISTAVOLO

Dal tennistavolo speranze per le donne, mentre gli uomini sono esclusi dalla zona medaglie. La squadra femminile con Letizia Giardi, Chiara Morri e Yan Chimei si gioca tutto domani mattina, alle ore 10, contro Cipro e per andare in semifinale è costretta a vincere dopo aver perso oggi pomeriggio per 3-0 contro il Lussemburgo testa di serie numero uno. La squadra maschile con Federico Giardi, Mattias Mongiusti e Lorenzo Ragni era partita benissimo questa mattina battendo Malta per 3-1 grazie a due successi di Ragni e nel doppio, mentre nel pomeriggio niente da fare col Lussemburgo (3-0). Sammarinesi tagliati fuori dalla lotta per le medaglie: vanno avanti infatti Lussemburgo e Cipro, che verrà affrontato domattina, alle ore 11.45, per chiudere con la miglior prestazione possibile.

 

DA: CONS

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol