BASKET
Carpegna Prosciutto inarrestabile: è Final Eight!
Coach Repesa: "Oggi un sogno diventa realtà"

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 PESARO 11 gen 2021 / 16:55

La Carpegna Prosciutto Basket Pesaro raggiunge un traguardo eccezionale: grazie alla vittoria per 98-88 nel match della 15^ giornata di Serie A (ultima di andata) contro la Germani Brescia stacca matematicamente il pass per la Final Eight di Coppa Italia in programma al Mediolanum Forum di Assago dall’11 al 14 febbraio grazie a una prestazione di grande cuore, grinta e intensità da parte dei biancorossi.

Coach Jasmin Repesa manda in quintetto Robinson, Tambone, Filipovity, Delfino e Cain. Coach Buscaglia risponde con Crawford, Kalinoski, Chery, Cline e Ristic.

I primi punti del match sono di Tambone e Cain in schiacciata per il 5-0. Filipovity dalla lunetta porta i biancorossi sul 6-0, dall’altra parte Cline mette a segno il -2 ospite. Kalinoski firma il 6-6, Moss permette ai lombardi di andare in vantaggio per la prima volta nel corso del match. Zanotti sostituisce Cain. Coach Repesa chiama timeout a 4’10” dalla prima sirena sul 6-12; Simone piazza la bomba del -5 e poi è protagonista di una bellissima schiacciata. Cline porta i suoi sull’11-20, la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro però accorcia con la tripla di Filloy. È ancora Zanotti a realizzare in schiacciata per il 16-22 con cui si conclude il primo quarto.

I secondi dieci minuti si aprono con i tre punti di Kalinoski a cui risponde poco dopo Justin Robinson. Ariel è in serata e firma il -6 con un’altra tripla mentre la Germani realizza con Ristic per il 22-31. Filloy è una garanzia e dai 6.75 non perdona per il -4. Coach Buscaglia chiama timeout dopo la bomba di Filipovity che vale il 36-41 a 1’18” dall’intervallo. Ristic riporta i lombardi sul +7 ma Justin Robinson mette a segno una grande tripla per il 40-43. Ristic realizza ancora, a 4 secondi e mezzo dalla pausa lunga coach Repesa chiama timeout. Il primo tempo si chiude sul 40-45 con il tentativo dalla lunghissima distanza di Tambone che trova il ferro.

Al ritorno sul parquet c’è ancora tanto equilibrio ma la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro vuole fortemente i due punti: a 4’02” dalla terza sirena il tabellone della Vitrifrigo Arena è sul 57-54, Justin Robinson si inventa una grande bomba che permette ai biancorossi di portarsi sul 60-54. Zanotti fa 1/2 ai liberi per il 64-54, Filloy subisce fallo sul tentativo da tre. Coach Buscaglia protesta, la terna fischia un doppio fallo tecnico all’allenatore della Germani che lascia così anzitempo il parquet. Il terzo quarto si chiude sul 68-60 per la squadra allenata da coach Repesa.

Gli ultimi dieci minuti iniziano con i tre punti di Parrillo e il canestro di Filipovity. Vitali colpisce dall’arco, Moss dai 6.75 riporta la Germani a -1. I grandi protagonisti del quarto quarto sono Marko Filipovity e Ariel Filloy da un lato e Parrillo dall’altro. Il match si decide negli ultimi due minuti con l’allungo decisivo da parte dei pesaresi che con i liberi realizzati da Justin Robinson e il layup di Filipovity fissano il punteggio sul 98-88 finale.

Tra i pesaresi il miglior realizzatore di serata è Marko Filipovity, autore di 24 punti seguito da Ariel Filloy a quota 22. Nel prossimo turno in programma domenica 17 gennaio la Carpegna Prosciutto Basket Pesaro sarà impegnata nel primo match del girone di ritorno sul parquet del PalaSerradimigni contro il Banco di Sardegna Sassari.

Coach Jasmin Repesa commenta la vittoria conquistata contro i lombardi: “È un successo molto importante dato che ci permette di raggiungere un obiettivo che per noi è un sogno frutto di ottimi giocatori con una grande chimica. Devo ringraziare i ragazzi per aver regalato una grande gioia a questa storica società e a tutti i tifosi che purtroppo non possono esultare di persona insieme a noi. Si è avvertito del nervosismo stasera, non abbiamo giocato benissimo ma nel secondo tempo siamo stati più connessi in difesa, fluidi, lucidi e aggressivi in attacco. Al momento il bilancio del nostro girone di andata mi vede soddisfatto ma personalmente credo che avremmo potuto avere una o due vittorie in più. Però sono contento, oggi un sogno diventa realtà ma dopo i festeggiamenti di stasera e il riposo di domani, da martedì inizieremo a pensare solo a Sassari. Il nostro obiettivo in primis deve restare la salvezza senza precluderci però altri sogni”.

A fine match anche Marko Filipovity analizza il grande traguardo raggiunto dalla Carpegna Prosciutto Basket Pesaro: “All’intervallo ci siamo detti che saremmo dovuti tornare in campo più aggressivi e intensi rispetto al primo tempo e ci siamo riusciti. Volevamo raggiungere le Final Eight di Coppa Italia, erano il nostro obiettivo. Partita dopo partita cresce sempre di più il nostro affiatamento”.

VL PESARO – BRESCIA 98-88 (16-22; 40-45; 68-60)

CARPEGNA PROSCIUTTO BASKET PESARO: Drell, Filloy 22, Calbini ne, Cain 15, J.Robinson 11, Tambone 6, G.Robinson, Basso ne, Serpilli ne, Filipovity 24, Zanotti 8, Delfino 12 Coach: Repesa

GERMANI BRESCIA: Bertini ne, Cline 19, Vitali 7, Parrillo 9, Chery 2, Bortolani 4, Ristic 15, Crawford 8, Kalinoski 13, Moss 11, Sacchetti, Ancellotti ne Coach: Buscaglia

Arbitri: Mazzoni, Borgioni, Perciavalle

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la tua pubblicità qui: commerciale@trcarpegna.net

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol