CALCIO
FIGC Marche, Cellini: “Il calcio regionale saprà rialzarsi ma nulla sarà come prima”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 ANCONA 30 mar 2020 / 18:04

Il presidente della FIGC Marche Paolo Cellini ha espresso il suo pensiero sulla probabile crisi che investirà lo sport ed il calcio al termine dell’emergenza del Covid-19: «Ho letto i numeri e sono consapevole del pericolo che l’emergenza economica lascerà strascichi negativi sulle nostre società.

Adesso è difficile prevedere gli scenari – continua Cellini – ma pensare che tutto possa restare come prima mi sembra un’utopia. I dirigenti marchigiani hanno superato tante avversità come la recessione economica degli ultimi anni e le vicissitudini legate al terremoto nell’alto maceratese, mi auguro che sapranno reggere l’urto per l’ennesima volta. Siamo al primo posto in Italia nel rapporto tra tesserati e abitanti. I ragazzi vogliono giocare e dietro di loro ci sono famiglie orgogliose dell’operato delle società. Nonostante i budget ridotti, il modo per ripartire si troverà adeguandosi alla nuova realtà e puntando di più sui giovani.

Il calcio dilettantistico ha una funzione sociale che non si può rinnegare – conclude il numero 1 del calcio marchigiano – e lo Stato dovrà tenere in debita considerazione le nostre necessità. La Lnd sta muovendosi per sollecitare il Governo a promuovere interventi indispensabili».

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la tua pubblicità qui: commerciale@trcarpegna.net

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol