ECCELLENZA
Il derby Fossombrone-Urbania se lo aggiudicano i biancoazzurri
Spettacolare e numerosa cornice di pubblico

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 FOSSOMBRONE 2 dic 2019 / 17:48

FORSEMPRONESE – URBANIA 2-1

FORSEMPRONESE 1949 (4-3-3): Piagnerelli; Copa, Buresta, Patarchi, Zandri; Conti (80′ Camilloni), Gallotti, Paradisi; Loberti (62′ Pandolfi), Barattini, Battisti (83′ Pagliari). A disp.: Chiarucci, Fontana, Rosetti, Bucchi, Ruiu, Orci. All.: Fucili

URBANIA CALCIO (4-3-1-2): Stafoggia; Renghi, Rossi M., Temellini, Labate; Giovannelli, Calabresi (57′ Bicchiarelli), Lucciarini; Patrignani (75′ Cantucci); Sacchi, Fraternali. A disp. Pagliardini, Rossi A.,Susini, Catani, Falasconi, Cerpolini, Sebastianelli). All. Pazzaglia

Arbitro: Samira Curia di Ascoli Piceno  Assistenti: Viglietta di Macerata e Domenella di Ancona

Reti: 5′ Battisti, 38′ Rossi M., 40′ Paradisi


Nell’atteso derby di Fossombrone, l’Urbania esce sconfitta al termine di una gara equilibrata e lottata su ogni pallone fino all’ultimo secondo. Dopo aver chiuso in svantaggio il primo tempo, la squadra di Pazzaglia ha avuto le sue occasioni nella ripresa, ma vuoi per le parate di Piagnerelli, vuoi per un pò di imprecisione sotto porta , non è riuscita a rimettere in piedi la gara.

CRONACA. Assente Bozzi per squalifica, Pazzaglia conferma Calabresi davanti alla difesa, con il rientrante Giovannelli che giostra inizialmente da mezzala. Fossombrone praticamente al completo, ad eccezione del lungodegente capitan Cecchini. Pronti via e dopo appena 5 minuti, il match si sblocca: Battisti, a centro area, si gira e calcia a giro nell’angolo lontano, nulla può Stafoggia. Il gol scuote l’Urbania, al 10′ tiro debole di Fraternali, bloccato agevolmente da Piagnerelli. Dopo una fase di stallo, ancora pericolosi gli ospiti dopo la mezzora: 35′, angolo battuto corto, cross di Labate per la testa di Temellini, grande risposta di Piagnerelli. E’ il preludio al pari che arriva 3 minuti più tardi quando Lucciarini calcia una punizione, a staccare più in alto di tutti è Matteo Rossi che batte l’estremo di casa. Al 40′, l’episodio che risulterà poi decisivo: Fraternali slalomeggia tra le maglie locali, viene messo giù ai 25 metri ma la signora Curia lascia incredibilmente proseguire e nel ribaltamento di fronte, Paradisi trova il nuovo vantaggio del Fossombrone con una conclusione imparabile per Stafoggia.

Nella ripresa, parte forte l’Urbania: 50′, corner battuto da Patrignani, dopo un batti e ribatti, Sacchi mette sul fondo. Un minuto dopo, splendido lancio di Giovanelli per Sacchi che si invola verso la porta, Piagnerelli risponde mettendo in corner. Fraternali atterato ai 30 metri (55′), lui stesso si incarica della punizione, ancora bravo l’estremo locale che devia in angolo. Al 60′ si riaffaccia in avanti il Fossombrone, con una ripartenza di Barattini, il cui tiro finale è debole e finisce a lato. Occasionissima per Temellini (65′), che spara alto da centro area dopo il corner di Lucciarini. Al 68′, ci prova anche Labate, conclusione che termina fuori. Nel finale di gara, cresce la stanchezza su entrambi i fronti, diminuiscono così le occasioni nonostante l’inserimento di forze fresche da parte di entrambi i tecnici. Nei 4 di recupero non succede nulla, finisce 2-1 per il Fossombrone.

 

DA: Ufficio Stampa Urbania Calcio

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol