CALCIO
Promozione A: Vittoria di prestigio per l’Urbino che supera all’inglese la Biagio Nazzaro
Sainè e Damiani gli autori del successo gialloblu

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

LMV URBINO 1921 (4-2-3-1): Ottavi; Duranti, Sanchini A., Vampa, Bragagnolo; Mattioli, Pagnoni; Cazzola (31’ st Niang), Saine, Casalnuovo (41’ st Giudici); Damiani (38’ st Filippini). A disp.: Cecchi, Gulini, Kargbo, Pedini, Pierotti e Scopa. All.: Antonio Crespi.

BIAGIO NAZZARO CHIARAVALLE (4-3-1-2):  Bolletta; Menotti (30’ st D’Agostino), Arcolai, Giovagnoli, Stella; Giovannini, Rossini (28’ st Santoni), Cecchetti (34’ st Gioacchini); Parasecoli (39’ st Mazzarini); Alessandroni, Pieralisi (28’ st Terrè). A disp.: Angelani, Brega, Tehna e Gregorini. All.: Giammarco Malavenda.

Arbitro: Chiariotti di Macerata

Assistenti: Domenella e Capirchio di Ancona

Reti: 5’ st Saine, 16’ st Damiani

NOTE: Recupero 1’ pt + 4’ st. Spettatori 150 con buona rappresentanza ospite.


URBINO – Vittoria di prestigio dell’Urbino sul Chiaravalle, una delle squadre più accreditate alla vittoria finale. Grossa prestazione degli uomini di Crespi che soffrono solo nei primi 20’ minuti poi con un micidiale uno due ad inizio ripresa mettono in ghiaccio una vittoria che li lancia nello zone nobili della classifica.  Nel predominio ospite iniziale due le conclusioni degne di note, entrambe (8’ e 22’) di Alessandroni con Ottavi, sostituto dell’infortunato Fiorelli, bravo a dire di no. Mattioli per tre volte di fila (23’, 33’ e 36’) mette i brividi alla difesa biagiotta. Saine sfiora la traversa al 42’ con una bella conclusione da fuori area. Ancora lui, al 5’ della ripresa controlla bene la palla tra i due centrali ospiti con la consueta velocità e poi trova l’incrocio più lontano sbloccando la partita. Al 16’ Damiani viene cinturato da dietro con l’arbitro che non può non indicare il dischetto, lo stesso s’incarica della battuta che Bolletta sventa ma nulla può sulla ribattuta. A parte il chirurgico diagonale di Pieralisi (18’) con la efficace deviazione di Ottavi non si segnalano altri pericoli anzi è l’Urbino a reclamare un altro penalty al 26’ per l’intervento di Arcolai sul velocissimo Saine ma l’arbitro, peraltro ben appostato, non è d’accordo scatenando le proteste della panchina ducale con tanto di rosso a mister Crespi. Malavenda opera tutti i cambi ma senza risultato tanto che Ottavi non dovrà effettuare interventi degni nota. Tra i migliori nei locali oltre al già più volte citato Saine, i due giovani Duranti e Bragagnolo. Pieralisi e Parasecoli si sono salvati nel grigiore ospite. Buona la direzione arbitrale.

 

DA: LMV Urbino 1921

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol