Presentato ad Urbino il nuovo progetto “Miniera Attiva” sul nordic walking

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

URBINO  –  Il progetto opera nel contesto del settore turistico sportivo delle discipline outdoor creando opportunità per ottimizzare e “destagionalizzare” il tasso di occupazione anche nelle stagioni più critiche, proponendo delle iniziative turistico/sportive all’aria aperta con particolare attenzione al Nordic Walking e Mountain Bike; promuovendo il territorio del Montefeltro come meta turistica, creando le condizioni di un turismo “lento”, e attento a motivazioni di carattere ambientalistico, eco‐turistico, ecosostenibile, permettendo al turista sportivo di apprezzare il patrimonio Paesaggistico, Storico, Culturale, assaporando le eccellenze enogastronomiche che il territorio stesso propone.

In collaborazione con la Scuola di scienze Motorie dell’Università di Urbino, l’ASUR , il Comitato Territoriale UISP di Pesaro-Urbino e A.S.D. Cultura in movimento, si articola su alcuni punti cardine che sono la formazione di personale qualificato, la manutenzione dei sentieri del territorio, gli aspetti medico scientifici e l’organizzazione di eventi ed incoming sportivo. «Il Nordic Walking è un’attività sportiva che prevede la camminata veloce svolta utilizzando bastoni appositamente studiati, simili a quelli utilizzati per lo sci di fondo” – spiega Michele Piersantini, ideatore del progetto – Cominceremo già dal primo weekend di marzo (4/5 marzo) con un corso di formazione per acquisire le conoscenze necessarie del Nordic Walking moderno e del suo insegnamento per ottenere la qualifica di Tour Leader».

“Uno sport che ha la caratteristica di essere fatto per il benessere totale del corpo e della mente adatto a tutti, dato che si svolge nella miglior palestra del mondo, ovvero la natura – interviene il prof. Ario Federici della Scuola di Scienze Motorie dell’Università di Urbino – camminare all’aria aperta è uno dei rimedi naturali per il benessere psico‐fisico, infatti quando siamo all’aria aperta in un contesto naturale, il battito cardiaco rallenta, la pressione si abbassa e l’umore migliora».

«Possiamo garantire la massima collaborazione della UISP – conclude Simone Ricciatti, presidente del Comitato UISP di Pesaro-Urbino – poiché si tratta di uno sport economico ed ecologico, nel rispetto dell’ambiente che ha una ricaduta positiva sul territorio. Lavoreremo con gli organizzatori per creare un circuito che possa valorizzare l’intero territorio e le eccellenze che lo caratterizzano. Oltre a questo è uno sport che porta benefici concreti: il corretto uso dei bastoni ha come conseguenza la riduzione del carico sulle articolazioni come caviglie, ginocchio, colonna vertebrale, che lo rende particolarmente indicato per tutti coloro che devono recuperare da traumi o che soffrono di patologie alle articolazioni».

Tutte le info dei corsi e passeggiate sul sito www.cortedellaminiera.it

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol