#CARNEVALEDIFANO2020
Fano: Viale Gramsci quasi sold-out per la seconda domenica di Carnevale

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 FANO 20 feb 2020 / 16:32

Un passo dal tutto esaurito (13.420 biglietti venduti), tanti palchi mascherati e una bellissima atmosfera hanno caratterizzato la seconda domenica del Carnevale di Fano 2020. Una sfilata più veloce rispetto alla prima domenica che si è svolta senza alcun intoppo e problema. Anche le file ai varchi sono state scorrevoli e non si sono registrati disagi.

Il triplice colpo di cannone, come di consueto ha dato il via ufficiale alla manifestazione e al corteo capitanato da Maria Flora Giammarioli, l’amministrazione comunale, una delegazione di Argos forze di polizia e Giuseppe Facchini, assessore al Turismo e Commercio di Predazzo, venuto in vista a Fano per rendere omaggio al Carro Potenza Inaudita di Matteo Angherà, dedicato alla Val di Fiemme e alla Val di Fassa, colpite da una spaventosa tempesta nel 2018 che ha creato grandissimi danni, distruggendo intere foreste.

I veri protagonisti della giornata sono stati però i carri e le mascherate delle fazioni, ancor più belle sotto la luce di un sole quasi primaverile. Ad aprire il corteo ci ha pensato il Carro del “Vulòn” di Mauro Chiappa e Fantagruel anticipato dal Crazy Djambè, street band dal sound afro. A seguire, “Giovani: motore e colore del mondo” dei ragazzi del Liceo Nolfi/Apolloni; la mascherata “Human Plastic Doll” realizzata dalla fazione del Delfino che ha accompagnato il carro di 2^ categoria “Barbie Greta”, di Mauro Chiappa e Fantagruel; alle spalle dell’icona mondiale dell’ecologismo, la Marcia degli abbracci gratis e le New Lady Spartanes gruppo di ballerine che già ieri, durante “La Notte dei Colori” ha incantato tutti. “Super Azzurro” di Mauro Chiappa e Fantagruel con a bordo i professionisti della risata del San Costanzo Show hanno preceduto il carro “Carnevale di Fano” circondato dall’allegra famiglia dei Vulòn. Carro che ha anche “scarrozzato” su e giù per il viale l’ospite di giornata Antonio Mezzancella, Whiskey il Ragnetto e Greta di Coccole Sonore. Casacche viola, occhiali da sole bianchi, trombe, tromboni e percussioni hanno poi fatto il loro ingresso sul sambodromo fanese con la “Mistrafunky-Street Band” i quali hanno preceduto il carro “Capitan Aset” di Luca Vassilich con Carnival Factory. Il secondo carro di 1^ categoria a scendere in pista è stato “Potenza Inaudita” (Matteo Angherà – Carnival Factory), “scortato” da “La Foresta dei Violini” realizzata dalla fazione della Volpe. A seguire il carro Costa Parchi e la mascherata “Rivoluzione Planetaria” realizzata dalla fazione del Lupo che ha preceduto “Vita Natural Durante” splendido carro di 1^ categoria realizzato dalla maestra carrista Anna Mantovani e da Carnival Factory. La New Latin Accademy di Mattia Diamantini, con la mascherata “Il mondo è nelle nostre mani” ha invece fatto da apripista al carro di 1^ categoria “E’ tutto nelle nostre mani” di Valeria Guerra e Gommapiuma per caso. Hanno chiuso il corteo i minicarri delle Befane di Urbania e “Leonardo da Vinci genio del rinascimento” dell’associazione Montale di Arcevia. In coda, ovviamente la Musica Arabita e gli Obelisco Nero più scatenati che mai. Il corteo è stato accompagnato anche da alcuni intramezzi musicali di Abba the Best che hanno proposto alcuni dei più grandi successi della band svedese.

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la tua pubblicità qui: commerciale@trcarpegna.net

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol