MUSICA
È uscito il nuovo album del cantautore carpegnolo Francesco Mazzarini “INNER CHILD – musiche per contattare il bambino interiore”

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 CARPEGNA 12 ott 2020 / 21:37

Ritorna dopo oltre due anni e mezzo di assenza un nuovo album del cantautore made in Carpegna Francesco Mazzarini. Per la seconda volta consecutiva, però, i brani non vestiranno la classica forma di canzone, ma una sola musica al pianoforte accompagnerà l’ascoltatore in un viaggio interiore.
Dopo l’album “Eridu – La Storia dell’Uomo”, anch’esso solo strumentale, ma costruito con musica elettronica e sperimentale, il cantautore pesarese ritorna a comunicare solamente con la musica.
Il nuovo album del cantautore residente nel Montefeltro, a Carpegna, incastonato tra Marche, Romagna e Toscana, si intitola “Inner Child – Musiche per contattare il bambino interiore”.
«Certi percorsi interiori non possono essere espressi con le parole – ricorda Mazzarini – Nell’ultimo anno ho vissuto un periodo molto intenso, difficile. Mi raccoglievo per ore nel mio studio a meditare ed ho scoperto la possibilità di ascoltare quella vocina che ci giunge dal nostro profondo, ciò che viene definito il nostro bambino interiore».

L’album nasce quindi da un’esperienza personale dell’artista. I trenta brani, sì sono davvero tanti, accompagneranno l’ascoltatore in quello che è stato anche il percorso personale di chi ha composto le musiche.

«È un album da ascoltare ad occhi chiusi, o in momenti di relax – continua Francesco – eventualmente anche durante un viaggio in auto, quando spesso il subconscio prende il comando del volante ed il cervello entra in una frequenza adeguata a ricevere certe informazioni.
Durante questi mesi molto difficili, ho deciso di rimettere tutto in discussione, ripartendo dalla mia infanzia. Ed è proprio lì che si annidano i nemici del nostro presente, le difficoltà, i fallimenti, le delusioni, i disagi. Ma è anche lo stesso luogo dove possiamo andare a recuperare i nostri talenti e le nostre sicurezze, la nostra luce. Molti dei traumi vissuti nell’infanzia infatti formano come una matrice che incide inevitabilmente per il proseguo della nostra vita. Come quando allacci il primo bottone della camicia sbagliando: inevitabilmente verranno allacciati male anche tutti gli altri. Per allacciarli giusti bisogna ripartire in ordine, dal primo. E per fare ciò, bisogna diventare genitori di noi stessi, guarire e prendersi cura del nostro bambino interiore».

Ed è proprio questo lo scopo dell’album, nasce in primis come auto-terapia: “Alla fine di ogni meditazione avevo ben chiara la musica da suonare, una composizione istantanea”.
Un percorso che parte proprio dall’incontro con il bambino nel primo brano “The Meeting”, attraversa periodi difficili come in “Le Notti Oscure”, per poi ritrovare una luce alla fine del percorso con “Albedo”.

L’album è presente sui maggiori digital stores: Deezer, Amazon Music, iTunes, Spotify, ma si può trovare facilmente ed in versione integrale anche su YouTube Music.

Per contattare l’artista è possibile inviare una email a framazza@hotmail.com

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Per la tua pubblicità qui: commerciale@trcarpegna.net

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol