TRADIZIONE
Dal 1600 al 2019, Carpegna si illumina con il “Marzo” in onore del passaggio della Madonna (FOTO)
Antichissima usanza di Montefeltro e Marche

  • 8ff0867a-ba4a-480e-8b0e-af0560a2cbd0
    FOTO: Luca Pasquini
  • 0e46aa94-9b7b-49c9-b772-abfe9d2ec86d
  • 49f7f775-05ef-45c8-ac46-80ab7e3f5ce1
  • 85fc765b-5fb7-4bb9-8d9d-c825be9eaec6
  • 96b0b9a0-680a-4e8c-b3b3-34673222a241
  • 502a4663-993b-4ed4-b085-5f202eb7727f
  • 5425d98d-7fcb-4b4a-b993-60eddd276978
  • 8738c6ad-f90f-49eb-a597-e1a8e9e609b9
  • 9541a0c0-3bc5-4848-b9c4-14304fde9a84
  • 13552d33-9164-4763-9cb3-4ea2a329060c
  • bf782b9e-f25d-4c5f-b7fe-451819a27482
  • c9f85234-c55b-4adb-b9c7-50a7978d8e3e
  • c217ae2e-d3a1-440a-8a55-c02ef05e0539
  • fa899284-2291-40c2-ad20-1c421720544c
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
〉 CARPEGNA 10 dic 2019 / 18:06

Lunedì 9 dicembre 2019, come ormai da tantissimi anni, Carpegna ha reso omaggio al passaggio della Madonna sopra i cieli delle Marche.

La tradizione accensione dei falò, chiamati “Marzo”, per scaldare i corpi e gli animi dei numerosi accorsi ad ammirare il lavoro dei tanti volontari che nei giorni antecedenti si ritrovano a tagliare ed accatastare ginestre e legname vario.

Come testimoniano le bellissime foto che ha inviato alla nostra redazione l’assessore alla cultura Luca Pasquini, questa serata è un momento per ritrovarsi e mangiare insieme al tepore del fuoco nei piccoli borghi e frazioni di Carpegna.

Ma l’usanza non viene festeggiata solo nella perla del Montefeltro, bensì nei paesi limitrofi e naturalmente negli altri comuni delle Marche.

 

LA STORIA DEI “FUOCHI DELLA VENUTA”

DI SCOPRIRECARPEGNA.COM

L’usanza del falò è una delle più antiche tradizioni delle Marche ancora presente sopratutto nelle campagne. Per l’occasione vengono realizzati mucchi di legna, rami, scarti di potatura ed erbacce per accendere fuochi la sera tra il 9 e il 10 Dicembre. Questa, infatti, è la notte nella quale arrivò sulle colline di Recanati la piccola casa di Nazaret dove viveva la Sacra Famiglia. Per mantenere vivo questo mistero, dal 1600 l’accensione dei cosiddetti focarelli o falò o anche “Marzo“, illumina il viaggio di questa casetta indicando agli angeli la strada da compiere. A testimonianza delle profonde radici di questo evento, nella tradizione a Carpegna ed in tanti borghi e paesi delle Marche, la giornata diventata simbolo dei marchigiani è proprio il 10 Dicembre.

 

© TRC - RIPRODUZIONE RISERVATA

Potrebbero interessarti anche...

EnglishItalianoEspañol