Umberto Piersanti a sostegno di Giorgio Londei

Giorgio Londei ha sempre amato Urbino anche più della parte politica in cui per anni ha militato. Gli interessi della città venivano prima di ogni altra cosa. A Londei dobbiamo la Legge Speciale per la Città ducale e per tutto il territorio dell’antico Ducato, da lui voluta assieme a Carlo Bo e Paolo Volponi. Se una cortina di edifici non cinge le mura di Urbino, deturpando un paesaggio tra i più belli al mondo, lo si deve anche al fatto di avere respinto progetti provenienti da più forze politiche e sociali. La ristrutturazione del Convento di Santa Chiara, oggi sede dell’ISIA, con la sua magnifica terrazza sospesa sull’Appennino, è stata da lui voluta e portata avanti quando era Presidente dell’ISIA stesso.
Il ritorno di Santa Caterina d’Alessandria, piccola ma stupenda tela di Raffaello Sanzio, lo si deve alla sua tenacia, supportata da tanti altri compagni e amici e dal professor Walter Fontana. Confido che anche in futuro Giorgio Londei continui ad adoperarsi concretamente per il bene di Urbino.

— Umberto Piersanti / poeta e scrittore

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

EnglishItalianoEspañol
Close